AQUANARIA

Un branzino che cresce libero di sfidare le forti e selvagge correnti dell’oceano Atlantico per favorire il raggiungimento di una muscolatura ideale e di un ottimale livello di grasso; un branzino che mangia come mangerebbe in natura perché alimentato solo con mangimi composti da tre tipi di pesce; un branzino dalla pezzatura eccezionale che può raggiungere fino a 4 kg di peso: è tutto questo che rende i branzini Aquanaria diversi da tutti gli altri pesci da porzione. La perfezione nel sapore e nella texture della carne che consente di ricavare tagli di altissima qualità, alti fino a 4 cm.

cardenal

27° 46′ 30” N 15° 28′ 18” W, 2 Km a sud di Castillo del Romeral, isola di Gran Canaria. È qui che Cardenal trova le vasche di allevamento dei branzini Aquanaria: nelle acque pulite e profonde dell’Atlantico, battute da forti correnti.

Branzino Aquanaria: il lungo viaggio di un prodotto gourmet

Dimmi da dove vieni e ti dirò chi sei. È questo un vecchio detto che si perde nelle ere del tempo ma che oggi assume una nuova rilevanza, soprattutto se lo riferiamo a ciò che mangiamo.
Sì, perché nello stabilire la qualità di quanto portiamo sulle nostre tavole, il luogo di origine di un prodotto è il primo elemento che dobbiamo tenere in considerazione. E non fa differenza se sia un ambiente al chiuso o all’aperto, che si tratti di una collina lussureggiante o di un lago incontaminato, o come nel nostro caso delle acque fredde, limpide e mosse dell’Oceano Atlantico.

La nostra storia di oggi comincia da qua: 27° 46′ 30” N 15° 28′ 18” W, due miglia a largo di Gran Canaria.

È la storia di un branzino che cresce libero di sfidare le forti e selvagge correnti dell’oceano.
È la storia del branzino Aquanaria.

Ma come per tutte le storie, l’importante è cominciare dal principio. E all’inizio il branzino è un avannotto.

Branzino Aquanaria: da avannotto ad eccellenza del gusto

Le uova degli avannotti Aquanaria si schiudono in vasche di riproduzione a Gran Canaria, dove rimangono solo fino a quando sono abbastanza grandi e forti per essere portati in mare. Prima però di questo viaggio, vengono vaccinati uno ad uno dalle mani dei veterinari.
Questo, insieme al fatto che cresceranno in un ecosistema privo di inquinanti terrestri, permette ad Aquanaria di non somministrare loro alcun antibiotico.

Ma i vantaggi di crescere nell’Atlantico non finiscono qui. Diversamente dal Mediterraneo dove il moto ondoso è scarso e ci sono grandi escursioni termiche, le coste delle Isole Canarie offrono le migliori condizioni di allevamento, con forti correnti ed una temperatura ideale e costante tutto l’anno.

Il pesce quando la temperatura si abbassa troppo non mangia: in questo contesto invece continua ad alimentarsi senza interruzione stagionale e Aquanaria riesce così ad ottenere in 36 mesi la crescita di quattro anni.

Ma c’è di più. Ottiene anche pezzature eccezionali che possono raggiungere fino a 4 kg.

Un risultato unico che contraddistingue i loro branzini da tutti gli altri pesci da porzione.

Cure e alimentazione naturale: il segreto per una qualità senza compromessi

Le enormi reti di profondità, all’interno delle quali i pesci possono muoversi liberamente, favoriscono il raggiungimento di una muscolatura ideale e di un ottimale livello di grasso: se il branzino nuota tutto il giorno la sua carne è molto più soda. Non solo ma è più felice, come assicura Pedro Sánchez, direttore commerciale di Aquanaria.

Anche l’alimentazione è un fattore fondamentale:

i branzini Aquanaria vengono alimentati solo con mangimi composti da tre tipi di pesce, senza alcun residuo di animale terrestre (solo vegetale) e senza aggiunta di cheratina. In pratica, mangiano come mangerebbero in natura.

Il cibo viene somministrato per caduta, quando arriva alla fine della rete si perde nel mare. I pesci non hanno modo di scavare sul fondale, come invece accade negli allevamenti in vasca, dove si rischia che le carni prendano quel cattivo retrogusto di fango.

Una volta raggiunta la taglia desiderata, il processo di pesca avviene solo su richiesta del cliente e viene effettuato utilizzando unicamente lo “shock termico”: i branzini vengono messi in acqua ghiacciata dove lentamente il loro metabolismo si arresta. Non c’è paura, quindi non c’è produzione di acido lattico.

La carne rimane perfetta, nel sapore e nella texture, e consente di ricavare tagli di altissima qualità, alti fino a 4 cm.

Questo tipo di allevamento assicura la stessa qualità del pesce pescato, alla quale però aggiunge una certificazione di sicurezza e rispetto ambientale. In natura, i pesci sono sì liberi di mangiare quello che trovano, compresi però inquinanti come plastiche e idrocarburi. Aquanaria invece garantisce di poter gustare un pesce allevato con una totale tracciabilità e qualità.

noi di Longino & Cardenal, Aquanaria riserva solo le pezzature più grandi e pregiate, le uniche idonee all’alta cucina gourmet. Il pesce viene pescato di lunedì, il giovedì è già nella cucina dello chef. Se non è garanzia di qualità questa.

longino

Qualità superiore, eccellenza del sapore, consistenza compatta e uniforme. Il segreto gourmet del Branzino Aquanaria scoperto da Longino? Un pesce allevato nelle correnti atlantiche, senza antibiotici, sempre fresco e pronto alla cottura!

Branzini Aquanaria: eccellenza a ciclo completo

L’eccellenza, quella vera – soprattutto quando si parla di food di alta gamma – può essere garantita solo se tutto il processo di produzione è sottoposto a rigidi standard qualitativi.
Poche aziende sono in grado di assicurare una supervisione di questo tipo, Aquanaria è una di queste.

Aquanaria è infatti un’azienda a ciclo completo: dalle uova, al loro sviluppo in avannotti, fino a quando diventano branzini pronti per affrontare le forti correnti atlantiche.

E questo ciclo dura tutto l’anno, senza stagionalità, garantendo una fornitura di prodotto costante ed una tracciabilità totale.

L’oceano aperto, con le sue profondità e le acque fredde, pulite e ondose è la palestra ideale per la crescita dei pesci che si sviluppano fino ad arrivare ai 2 kg ma possono raggiungere anche pezzature più grandi.

Il moto continuo a cui sono sottoposti, l’alimentazione naturale priva di inquinanti terrestri, l’assenza assoluta di antibiotici, la cattura solo su commissione e solo attraverso shock termico sono tutti fattori che contribuiscono ad ottenere una carne compatta e dal sapore eccezionale, con filetti sodi e alti fino a 3, 4 cm: un plus per gli chef e gli appassionati della haute cuisine.

Un prodotto perfetto, il migliore, per essere interpretato e gustato in ogni momento.

video

Longino & Cardenal intervista Aquanaria

Come un branzino diventa un piatto gourmet

L’allevamento del miglior branzino atlantico

BRANZINO DELLE CANARIE

IL CATALOGO